Profilo Rita

Nome: Rita
Anno di nascita: 1986
Città: Castrovillari (CS)

  1. Presentati. Come ti chiami, età, professione, dove abiti, cosa fai nella vita, hobbies e passioni.

Sono Rita, ho 30 anni sono nata e vivo da sempre nella mia amata Castrovillari, cittadina ai piedi del Parco nazionale del Pollino, sono assistente sociale, sono in Agesci praticamente da una vita ed amo molto la vita all’aria aperta! 

  1. Da quanto tempo conosci e pratichi l’hebertismo?

Ho avuto la fortuna di conoscere l’hebertismo quasi due anni fa e da allora è entrato a far parte della mia vita!

  1. Cosa ti ha interessato maggiormente? Da chi o come l’hai imparato?

Il principio di gradualità, con i giusti tempi e il giusto impegno qualunque cosa è possibile, l’idea per cui ognuno di noi possiede dentro un enorme potenziale, fisico e mentale che saputo gestire ti fa fare cose che mai avresti pensato di poter Rifare! Due anni fa l’Agesci Calabria organizzò un multistage con varie tecniche ed io decisi di iscrivermi allo stage di Hebertismo, dove incontrai Diego e Davide!!

  1. Puoi dire che l’hebertismo ha cambiato la tua vita in qualche modo?

Certo che mi ha cambiato la vita! Ho riscoperto la gioia di giocare con il mio corpo, il desiderio di mettermi in gioco, e perché no…sono ritornata un po’ bambina, quando mi divertivo a giocare sugli alberi ed in mezzo alla terra delle campagne calabresi… 

  1. Come descriveresti, con parole tue, cos’è l’hebertismo? Cosa significa per te? Cos’è che ti motiva? Cosa ami di più di esso?

È un metodo naturale di allenamento, non solo a livello fisico, io direi che è anche un metodo di allenamento mentale, perché ti porta a spingere il tuo limite sempre in avanti e ti pone nelle condizioni per poter essere utile e preparato per aiutare gli altri.

Dicci di più della tua visione del Metodo Naturale

  1. Come descriveresti l’evoluzione dell’hebertismo? Come mai non è più popolare come una volta? Come pensi potrebbe tornare in voga?

La nostra società è fortemente orientata all’individualismo e alla cura maniacale del proprio corpo solo a fini estetici…l’hebertismo è il suo totale opposto, ma da quel che ho potuto vedere negli ultimi due anni penso piano piano sia in ambiente scout che al di fuori sempre più persone sono attratte dal metodo naturale. Per renderlo popolare cosa si dovrebbe fare??? Intanto avvicinare quante più persone possibile e far comprendere la sua valenza sia come metodo di allenamento sia come “filosofia di vita”.

  1. Il metodo Naturale ha più di 100 anni. Pensi che dovrebbe essere preservato per le generazioni future? Pensi che ci sia qualcosa da aggiungere o cambiare nella filosofia o nella pratica?

Penso sia essenziale per le giovani generazioni entrare in contatto con l’hebertismo, per tutti i motivi che prima ho elencato, perché fa bene al corpo e allo spirito! L’hebertismo è nato nei primi del ‘900 ma fondamentalmente i suoi principi sono validi anche adesso!

  1. L’Hebertismo è davvero uno “sport” per tutti come diceva Georges Hébert?

Assolutamente si!

  1. “Essere forti per essere utili” è il motto dell’Hebertismo. Cosa ne pensi? L’Hebertismo ti ha reso più forte? Ti è mai capitata un’occasione dove hai usato la tua forza e la tua abilità per aiutare qualcuno?

“Essere forti per essere utili” significa anche avere il coraggio di mettersi in gioco e di non tirarsi indietro davanti alle avversità, essere pronti ad aiutare sé stessi e gli altri, l’hebertismo mi ha reso più forte, non a livello fisico, ma mi ha aiutato a comprendere che non posso porre limiti alla mia vita, che posso sempre migliorare e che se lo vogliamo possiamo ottenere i risultati che desideriamo.

  1. Che consigli daresti ad un principiante? (libri da leggere, posti da visitare, persone da conoscere)

In primo luogo andare sul sito hebertismo.it, se si è scout partecipare agli stage a Costigiola con Diego, Davide e Marco, se non sei scout nessun problema si organizzano incontri anche per i non scout!!!

Parlaci dei tuoi allenamenti

  1. Quanto spesso ti alleni? Le condizioni meteo influenzano i tuoi allenamenti?

Circa una volta alla settimana, chi è scout dice che “non esiste buono o cattivo tempo, ma buono o cattivo equipaggiamento”.

  1. Qual è la caratteristica particolare tuo allenamento personale? (stretching, corsa, tecniche di respirazione, alimentazione ecce cc)

Mantengo, nei limiti del possibile (vivo pur sempre in Calabria) un regime alimentare naturale, mi piace molto anche dedicarmi allo stretching.

  1. Pensi che l’hebertismo ti mantenga in forma e in salute? Ti sei mai infortunato durante un allenamento?

Assolutamente si!! Per fortuna non mi sono mai fatta male seriamente, lividi e graffi quello si, ma fa parte del gioco!!

  1. Hai un regime alimentare particolare?

Certo! Mangio nel modo più semplice e naturale possibile, una corretta alimentazione è la chiave per mettere il fisico in condizione di svolgere al meglio il proprio dovere! Ho la fortuna di vivere una città non grandissima dove posso rivolgermi ad agricoltori di fiducia e posso anche coltivare da me frutta e verdura a chilometro zero!! In qualunque caso il buon senso e la moderazione sono gli ingredienti principali della mia dieta.

  1. Pratichi (o hai praticato) altri sport/attività?

Ho praticato ginnastica ritmica, nuoto e pallanuoto, al momento pratico l’arrampicata sportiva e di tanto in tanto seguo qualche lezione di pilates.

  1. Hai un messaggio particolare da lasciare?

Non si smette di giocare perché si diventa vecchi, ma si diventa vecchi perché si smette di giocare!

 

Annunci